Accedi con credenziali OPL
INVIA Non ricordo il mio numero di iscrizione all’ordine Recupera password
Inserire il numero di iscrizione all'ordine e la data di nascita per reimpostare la password
Non ricordo il mio numero di iscrizione all'ordine Torna al login
INVIA
Torna al login
INVIA
bottone apertura menu mobile
NoMessaggio
X
NoMessaggio
X

Istituto Italiano di Psicoanalisi di Gruppo e Individuale

Bibliografia

I anno

Freud S.

Bibliografia del corso

Anzieu, D. (1974). L’autoanalisi di Freud e la scoperta della psicoanalisi. Astrolabio, Roma.

Freud, S. (1890). A cura di F. Napolitano, L’interpretazione delle afasie. Quodlibet, Macerata, 2010.

Freud, S. (1888-1892). Ipnotismo e suggestione. O.S.F., 1.

Freud, S. (1892). Abbozzi per la “Comunicazione preliminare”. O.S.F., 1.

Freud, S. (1892-1895). Studi sull’isteria. O.S.F., 1.

Freud, S. (1895). Progetto di una psicologia. O.S.F., 2. , in OC, vl. II, pp. 201-284

Freud, S. (1899). L’interpretazione dei sogni. O.S.F., 3 (dettagliatamente il cap. VII). , in OC, vl. III, 99-155; 257-555

Lavori brevi (da presentare a cura degli allievi)

Freud, S. (1893). Meccanismo psichico dei fenomeni isterici. O.S.F., 2.

Freud, S. (1894). Le neuropsicosi da difesa. O.S.F., 2.

Freud, S. (1896). L’eredità e l’etiologia delle nevrosi. O.S.F., 2.

Freud, S. (1896). Nuove osservazioni sulle neuropsicosi da difesa. O.S.F., 2.

Freud, S. (1898). La sessualità nell’etiologia delle nevrosi. O.S.F., 2.

Freud, S. (1898). Meccanismo psichico della dimenticanza. O.S.F., 2.

Freud, S. (1899). Ricordi di copertura. O.S.F., 2.

Freud, S. (1901). Frammento di un’analisi d’isteria. Il caso Dora. O.S.F., 4.

Testi propedeutici al successivo sviluppo del pensiero di Freud

Cappelli, N. (2014). Motivi freudiani. Borla, Roma.

Freud, S. (1905). Tre saggi sulla teoria sessuale (secondo saggio)O.S.F., 4.

Freud, S. (1911). I due principi dell’accadere psichico. O.S.F., 6.

Freud, S. (1912-13). Tecnica della psicoanalisi. O.S.F., 6

Freud, S. (1913-14). Nuovi consigli sulla tecnica della psicoanalisi. O.S.F., 6.

Freud, S. (1914). Introduzione al narcisismo. O.S.F., 7.

Freud, S. (1915-17). Introduzione alla psicoanalisi (prima serie di lezioni). O.S.F., 8.

Meltzer, D. (1982). Lo sviluppo kleiniano, vol. 1. Borla, Roma

Freud, J. Breuer, (1892-1895), Studi sull’isteria, in OC, vl. I, pp. 333- 439

Freud (1922), Osservazioni sulla teoria e pratica dell’interpretazione dei sogni, , in OC, IX, pp. 421-433

Freud (1920), Al di là principio del piacere, in OC, vl. IX, pp. 193-249

Freud (1937), Costruzioni dell’analisi, in OC, vl. XI, pp. 541-552

W.R. Bion

Esperienze nei gruppi (1961)

Analisi degli schizofrenici (Riflettendoci meglio) (1967), Armando o Astrolabio

Diario Clinico (gennaio ottobre 1932)” Sandor Ferenczi - R. Cortina (1º 2º 3º 4º anno)

Albonetti S., L’emergenza adolescenti tra estraneazione e disorientamento. In: Albonetti S.,  Ratti M.M.., Sarno L., a cura di,  Dentro l’adolescenza: lo psicologo clinico nel contesto scolastico.  Franco Angeli, Milano, 2014, 23-31.

II anno

Klein M.

I primi stadi del conflitto edipico- 1928

Contributo alla psicogenesi degli stati maniaco-depressivi (1935)

Il lutto e la sua connessione con gli stati maniaco-depressivi (1940)

Il complesso edipico alla luce delle angosce primitive (1945)

Note su alcuni meccanismi schizoidi (1946)

Alcune conclusioni teoriche sulla vita emotiva del bambino nella prima infanzia (1952)

Invidia e gratitudine (1957)

Il nostro mondo adulto e le sue radici nell’infanzia (1959)

Analisi di un bambino (1961)

Bion W.R.

Apprendere dall’Esperienza (1962)

Elementi della Psicoanalisi (1963)

Ferenczi S.

Confusione delle lingue tra adulti e bambini (1932)

Saggi di Borgogno su Ferenczi

Freud S. ( 1915) LUTTO E MELINCONIA OSF 8

 

III anno

Winnicott D.

Dalla pediatria alla Psicoanalisi (1958):

– L’osservazione dei bambini piccoli in una situazione prefissata (1941)

– L’odio nel controtransfert (1947)

– L’aggressività e il rapporto con lo sviluppo emozionale (1950)

La famiglia e lo sviluppo dell’individuo (1965)

– Adolescenza: il dibattersi nella bonaccia (1961)

Sviluppo affettivo e ambiente (1965)

– La capacità di essere solo

– Lo sviluppo della capacità di preoccuparsi

– La distorsione dell’Io in rapporto al vero e falso Sé

– Comunicare e non comunicare: studi su alcuni opposti

Gioco e realtà (1971)

Esplorazioni psicoanalitiche (1989) Cortina 1995

– Il destino dell’oggetto transizionale (1959)

– La paura del crollo (1963)

– Il gioco dello scarabocchio (1964-8)

– Utilità della consultazione terapeutica (1965)

Bion W.R.

Trasformazioni (1965)

Il Corpo e il Senso. Dopo la psicosomatica - Claudia Peregrini (3º e 4º anno)

G.O. Gabbard. Psichiatria Psicodinamica. Raffaello Cortina editore 2015

 

IV Anno

Bion W.R.

Attenzione e interpretazione (1970)

Seminari clinici (1987), Cortina, Milano, 1989.

Seminari Tavistock (2005), Borla, Roma, 2007.

Corrao F.

Struttura poliadica e funzione gamma (1981) Orme v. II

Il senso dell’analisi. Teoria e prassi dell’evento (nota prima), 1985

Il senso dell’analisi. Teoria e prassi dell’evento (nota seconda), 1985

Il concetto di campo come modello teorico (1986)

La teoria del campo

Scritti di Neri, Gaburri, Corrao, Ferro, Rugi

ESPERIENZE PSICOANALITICHE DI GRUPPO a cura di Alessandro Americo

Julien F.(2012). Cinque concetti proposti alla psicoanalisi, la scuola editrice , Brescia (2012)

G.O. Gabbard. Psichiatria Psicodinamica. Raffaello Cortina editore 2015

Michael Balint, "Medico, paziente e malattia", editore Fioriti

OrientamentoPsicoanalitico
DirettoreLuigi Valera
Anno di riconoscimento MIUR2002 (cod. 21)
Affiliazione a Società ScientificheEFPP (European Federation for Psychoanalytic Psychotherapy)
IndirizzoVia Mauro Macchi, 28 - 20124 Milano
Sito webwww.iipg.it
Telefono375.5502976
Fax-
X
Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo facciamo uso dei cookie. I cookie sono un piccoli file di testo che vengono memorizzati sul dispositivo del visitatore quando questo naviga sui siti web tramite l'utilizzo del proprio browser preferito. Utilizziamo i dati raccolti grazie ai cookie per rendere l'esperienza di navigazione più piacevole e più efficiente in futuro. L'adozione e il successivo utilizzo dei cookie sono stati oggetto di una attenta analisi tenendo conto delle disposizioni vigenti e delle indicazioni e disposizioni fornite dal Garante Privacy negli anni, consultabili al seguente collegamento https://www.garanteprivacy.it/temi/cookie . Di seguito potete trovare il link dell'informativa estesa.
Rifiuta
Personalizza
Accetta