X Il sito opl.it utilizza cookie tecnici e di terze parti per rendere più agevole la navigazione e garantire la fruizione dei servizi. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualsiasi suo elemento acconsenti all'uso dei cookie
icona loading
ACCESSO ISCRITTI OPL
Numero Iscrizione Ordine
Password
INVIA Non ricordo il mio numero di iscrizione all’ordineRecupera password
Inserire qui il vostro numero di iscrizione all'ordine e la vostra data di nascita per reimpostare la password
Non ricordo il mio numero di iscrizione all'ordine Torna al login
INVIA
Inserire qui il vostro cognome per recuperare il numero di iscrizione all'ordine
Torna al login
INVIA
bottone apertura menu mobile
NoMessaggio
X
NoMessaggio
X
RICERCA LIBERA
CERCA
03/08/2018
Vacanze alle porte? Un'opportunità per fermarsi a pensare
immagine articolo Vacanze alle porte? Un'opportunità per fermarsi a pensare
I primi sette mesi del 2018 sono stati caratterizzati da momenti di straordinaria importanza per la nostra professione e, parallelamente, i risultati e l’impatto pubblico del nostro Ordine lombardo sono cresciuti rispetto al passato.

Usando una metafora, cara agli amanti della montagna, “chi più alto sale, più lontano vede; chi più lontano vede, più a lungo sogna” (Walter Bonatti).

È importante, durante la salita, volgere sempre uno sguardo indietro al percorso che si è intrapreso, ai sentieri scoscesi e ripidi e a quelli più lunghi e monotoni, mantenendo così salda la consapevolezza della quota raggiunta e dei cambiamenti che ciò comporta, per essere preparati alla vetta, attuale o futura.

La nostra comunità professionale, italiana e lombarda, ha messo in fila numerosi recenti passi che ci innalzano sempre più a livello sociale e professionale, passi che hanno anche comportato cambiamenti/adeguamenti fondamentali da conoscere e riconoscere:


  • Professionisti della Salute: la L. n.3/2018, detta Legge Lorenzin, ha rappresentato l’affermazione e il riconoscimento definitivo della Salute come diritto fondamentale, da garantire e tutelare. Oltre alle dimensioni puramente “sanitarie” del lavoro psicologico, ora specificamente riconosciute, il passo cruciale di questa legge è consistito proprio nel riconoscimento esteso del nostro lavoro all’interno di una concezione ampia di Salute, intesa come benessere bio-psico-sociale. Questo passaggio rappresenta un cambiamento identitario importantissimo e un riconoscimento fondamentale e strategico nelle future azioni di promozione e di tutela della nostra professione. La sanità in ambito psicologico, la salute e in generale il benessere psicologico sono e saranno un universo professionale di pertinenza esclusiva degli psicologi
    https://www.opl.it/area-normativa/L-n-3-del-11-01-2018.php?t=1003

  • Elezioni regionali: l’OPL ha aperto le porte ai candidati Presidente chiedendo impegni per la categoria nel futuro amministrativo della Regione e ri-presentandosi di nuovo come primo interlocutore pubblico a livello regionale per tutti gli psicologi e la psicologia dentro e fuori il Sistema Socio Sanitario Regionale

  • GDPR: il mese di maggio ci ha visti impegnati nella costruzione di una nuova cultura del trattamento dei dati e della privacy e di un’integrazione di questa nuova normativa coi principi deontologici e le altre novità legislative recenti riguardanti la categoria. Abbiamo approntato la modulistica e gli strumenti necessari per recepire il nuovo Regolamento europeo e proseguiremo nel dibattito e nel supporto operativo a tutti i colleghi che ne avranno necessità
    https://www.opl.it/notizia/23-05-2018-GDPR-General-Data-Protection-Regulation


  • Coordinazione genitoriale: l’Ordine lombardo si è reso protagonista nella definizione di un nuovo ruolo per gli psicologi in ambito forense armonizzando le Linee Guida AFCC con il Codice Deontologico degli Psicologi Italiani e definendo degli standard che potrebbero rappresentare un modello a livello italiano

  • 20 anni del nostro Codice Deontologico: il 16 febbraio abbiamo celebrato con orgoglio i vent’anni dall’entrata in vigore del Codice Deontologico degli Psicologi Italiani. Milano e la Lombardia, anche in questo settore, si sono posti come guida e riferimento prezioso per tutta la categoria professionale
    https://www.opl.it/notizia/23-02-2018-I-20-anni-del-codice-deontologico


  • Casa della Psicologia: un luogo divenuto simbolo a livello italiano, un punto di riferimento nazionale per tutto ciò che riguarda il rapporto fra la professione psicologica e la società, a tutti i livelli. Grazie anche agli eventi del palinsesto principale curato dal nostro Comitato Scientifico abbiamo dibattuto su temi di elevato interesse scientifico e sociale, calati fortemente nell’attualità come la maleducazione, la multiculturalità, il lavoro, la resilienza o l’incertezza

  • Bullismo e Violenza intra-familiare: due nuovi focus e nuovi materiali prodotti del progetto la Psicologia per i Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza 


  • Consulta delle Scuole di Psicoterapia lombarde: abbiamo chiamato, per la prima volta, tutte le Scuole di Psicoterapia lombarde a convergere su un progetto comune con l’OPL e a eleggere una consulta che rappresenti le istanze più urgenti e sentite e possa fungere da raccordo rappresentativo, diretto e sempre più efficace con l’azione ordinistica generale
    https://www.opl.it/scuole/consulta.php



  • Piano City Milano: sempre più addentro la vita culturale milanese e lombarda, abbiamo ospitato per la prima volta un concerto alla Casa della Psicologia nell’ambito della rassegna di Piano City Milano. Hanno avuto grande seguito i tanti appuntamenti di presentazione libri e gli eventi in partnership con realtà ormai consolidate come Fa’ la cosa giusta, G! come giocare, il Salone dello Studente e il Career Day dell’Università di Pavia. Merita una menzione speciale la conferenza-concerto dell’artista Paolo Fresu sull’integrazione delle arti umane nella splendida cornice del Museo del Violino di Cremona

Oltre a tutto questo sono proseguite tutte le altre attività dell’Ordine, i progetti culturali, i servizi, le azioni di tutela e promozione e tutto ciò che, ormai da alcuni anni, ci fa sentire orgogliosi di appartenere alla comunità e all’OPL.
Attività istituzionale a parte, è soprattutto nella pratica quotidiana che ciascuno dei 19.000 psicologi lombardi contribuisce alla crescita della nostra professione e del suo riconoscimento nella Società. La richiesta di psicologia emerge, cresce ed è sempre più sentita e noi siamo, oggi più che mai, pronti a dare una risposta competente, professionale e istituzionale.

Consapevoli che il percorso per arrivare in “vetta” non è concluso, guardiamo ai mesi futuri con rinnovata energia, forti di una reputazione che l’OPL e tutta la comunità hanno contribuito e continuano a far crescere e onorare.

Grazie all’impegno di tutti, passo dopo passo, puntiamo a raccogliere i frutti a lungo coltivati.

Buona Estate

il Presidente
Riccardo Bettiga
Condividi questa notizia su