icona loading
ACCESSO ISCRITTI OPL
Numero Iscrizione Ordine
Password
INVIA Non ricordo il mio numero di iscrizione all’ordineRecupera password
Inserire qui il vostro numero di iscrizione all'ordine e la vostra data di nascita per reimpostare la password
Non ricordo il mio numero di iscrizione all'ordine Torna al login
INVIA
Inserire qui il vostro cognome per recuperare il numero di iscrizione all'ordine
Torna al login
INVIA
bottone apertura menu mobile
NoMessaggio
X
NoMessaggio
X
RICERCA LIBERA
CERCA
Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Psicodrammatica
Orientamento teorico-scientifico e clinico
La Scuola mira a favorire la formazione personale e professionale di psicologi e medici che intendono operare nell'ambito della psicoterapia secondo l'approccio psicodrammatico moreniano, (integrato con gli apporti della psicologia clinica, della psicoanalisi individuale e di gruppo e delle neuroscienze) con particolare attenzione allo psicodramma di gruppo e bipersonale, all’intervento psicoterapeutico in età evolutiva e alle problematiche connesse al trauma.
Nel percorso teorico-pratico la teoria e la metodologia psicodrammatiche vengono utilizzate come strumento di formazione personale e professionale e rappresentano il quadro centrale di riferimento teorico.
Lo psicodramma è un'elaborazione teorica e un metodo psicoterapeutico e formativo elaborato dallo psichiatra J.L. Moreno (Bucarest 1899 - Beacon, New York 1974) in quasi sessant'anni di attività nel campo clinico, sociale, educativo, dapprima in Vienna e poi, a partire dal 1925, negli USA. Attraverso uno specifico setting e una serie di strumenti, di tecniche e di funzioni d'azione, lo psicodramma permette la rappresentazione ovvero la messa in scena del proprio mondo interiore da parte di un protagonista con l'aiuto degli io ausiliari. L'azione e la successiva analisi del vissuto, favoriscono importanti insight in ogni partecipante e nel gruppo stesso.
Le dinamiche di apprendimento interpersonale, di risonanza emotiva, di identificazione reciproca e di contenimento da parte del gruppo, espressioni che caratterizzano la dimensione collettiva del vivere sociale, costituiscono risorse importanti per la pratica psicoterapeutica gruppale in cui il mondo interno individuale è scenograficamente “montato” e sviscerato come oggetto di studio esterno e distaccato, anche per il paziente interessato in prima persona alla situazione inscenata (Razzini, 2004).
Negli ultimi decenni si è anche sviluppato, grazie a Dalmiro Bustos e Rosa Cukier, rispettivamente in Argentina e in Brasile e successivamente in Europa, un filone dello psicodramma bi personale/individuale noto anche come “psychodrama a deux”.
Lo psicodramma in ambito individuale è parte integrante della teorizzazione e applicazione moreniana.
In tale contesto lo psicodramma pur differenziandosi dal suo utilizzo gruppale, mantiene fondamentali e originari aspetti terapeutici: la ricchezza dell’attivazione sensoriale connessa al“ mettere in scena“; l’attivazione della dialettica io-attore e io-osservatore; la terapeuticità del modello intersoggettivo di relazione (De Leonardis 2011).
OrientamentoPsicodramma
DirettoreAlberto Ghilardi (Dir. Scientifico); Laura Consolati (Dir. della Scuola)
Anno di riconoscimento MIUR2016
Affiliazione a Società ScientificheAIPsiM- Associazione italiana Psicodrammatisti Moreniani
IndirizzoVia Valerio Paitone 51-53-55-57 - 25122 Brescia
Sito webwww.psicoterapiapsicodrammatica.it
E-mailinfo@psicoterapiapsicodrammatica.it; lauraconsolati54@gmail.com
Telefono030.294173 - 340.6154281
Fax-