icona loading
ACCESSO ISCRITTI OPL
Numero Iscrizione Ordine
Password
INVIA Non ricordo il mio numero di iscrizione all’ordineRecupera password
Inserire qui il vostro numero di iscrizione all'ordine e la vostra data di nascita per reimpostare la password
Non ricordo il mio numero di iscrizione all'ordine Torna al login
INVIA
Inserire qui il vostro cognome per recuperare il numero di iscrizione all'ordine
Torna al login
INVIA
bottone apertura menu mobile
NoMessaggio
X
NoMessaggio
X
RICERCA LIBERA
CERCA
ACOF - Scuola di Psicoterapia Integrata e di Comunità
Orientamento teorico-scientifico e clinico
La prospettiva di integrazione terapeutica si riferisce agli approcci più attuali: il Cognitivismo, il Comportamentismo, la Gestalt, ma non trascura il contributo della Psicoanalisi e della Psicologia Clinica. La ricerca del processo di integrazione, rispetto ai modelli indicati, si svolge su tre piani: identificazione di elementi comuni ai diversi approcci nel processo di Psicoterapia; elementi di integrazione teorica; elementi di integrazione tecnica.
 
Fattori comuni
Il modello integrante di psicoterapia trae origine dall’esperienza del lavoro terapeutico e da quella formazione svolta in diversi ambiti pubblici e privati e confrontata tra docenti provenienti da modelli diversi. È stato rilevante cercare un accordo su unità teoriche fondamentali e su un linguaggio condiviso in quanto superare le barriere di ciascun orientamento è il presupposto per evitare l’autoreferenzialità e la “sommatoria” e procedere verso una reale integrazione (Arkowitz, 1993; Safran e Greenberg, 1982, 1986).
 
Elementi di integrazione teorica
Lo scopo dell’integrazione teorica è considerare alcuni punti di forza di ciascun approccio selezionando gli elementi concordanti in modo da costruire una sintesi coerente, non come somma di entità statiche ma come processo di cambiamento capace di portare a nuove teorie e prassi nella clinica (Arkowitz, 1997). In considerazione del valore attribuito dagli studi degli ultimi decenni ai sistemi emozionali-motivazionali, con contributi sia di natura teorica che clinica, nei modelli cognitivi (Reda, 1989; Reeve, Inck, Safran, 1993), nell’area gestaltica (Perls, 1973; Wallen, 1972) e in quelli ad orientamento psicodinamico.
 
Elementi di integrazione tecnica
Per integrazione tecnica si intende l’individuazione  e l’adozione di tecniche efficaci nell’aiuto alla persona con le sue specifiche caratteristiche cliniche e con riferimento alle basi epistemologiche integranti dei modelli nominati precedentemente. È evidente che le tecniche psicoterapeutiche non possono essere separate dal loro contesto costituito dalla relazione terapeutica in quanto entrambe partecipano del processo di psicoterapia (Menoni, 2005). "La consapevolezza di emozioni non desiderate e la capacità di sopportarle sono la condizione sine qua non di una cura di successo" (Perls, 1969).
OrientamentoIntegrato
DirettoreMaria Rosa Madera
Anno di riconoscimento MIUR2008 (cod. 236)
Affiliazione a Società ScientificheAssociazione Italiana per l’Integrazione in Psicoterapia
IndirizzoVia Varzi, 16 - 21052 Busto Arsizio VA
Sito webwww.spic-acof.it
E-mailinfo@spic-acof.it - comunicazione@spic-acof.it
Telefono0331.624318 - 391.4333527
Fax0331.620371