icona loading
Accedi con credenziali OPL
Numero Iscrizione Ordine
Password
INVIA Non ricordo il mio numero di iscrizione all’ordineRecupera password
Inserire il numero di iscrizione all'ordine e la data di nascita per reimpostare la password
Non ricordo il mio numero di iscrizione all'ordine Torna al login
INVIA
Inserire qui il vostro cognome per recuperare il numero di iscrizione all'ordine
Torna al login
INVIA
bottone apertura menu mobile
NoMessaggio
X
NoMessaggio
X
PAROLE PIU' RICERCATE
RICERCA LIBERA
CERCA
30/10/2020
La Psicologia per i diritti umani: mostra d'arte "Diritto e Rovescio - Percorsi d’arte fra psiche diritti e umanità"
All’interno della Settimana dedicata alla Psicologia e Diritti umani, l’OPL ha incaricato il dott. Giacinto di Pietrantonio, curatore e critico d’arte, di organizzare la mostra “Diritto e Rovescio - Percorsi d’arte fra psiche diritti e umanità”, coinvolgendo artisti di fama internazionale: Giuseppe Stampone, Marc Quinn, Vanessa Beecroft, Zehra Dogan, Nan Goldin e Yayoi Kusama, che hanno accettato di esporre virtualmente le loro opere nel Luogo dell’arte all’interno del nuovo sito dedicato ai Diritti umani.

La Mostra, si basa sul legame tra i Diritti umani e la psicologia e nel dettaglio in relazione a: infanzia e adolescenza, conflitti armati, donne, LGBTQ+, disabilità.

Il curatore ha concepito e realizzato questa straordinaria esposizione partendo da alcune domande:
Sotto quale definizione pensare e raccogliere il senso dell’arte in relazione a questo tema fondamentale dell’Umanità?
Prendendo spunto dal termine Diritto, ma anche dall’ambito in cui esso viene indagato in questo particolare contesto, quello della psicologia, qual è la relazione che i Diritti umani hanno con l’Arte?
In che modo ciò ha a che fare con la Psicologia e con la psiche umana che ne è oggetto?
Quali gli artisti che hanno lavorato su queste tematiche e con quali opere?

È proprio dalle domande sopra citate che è stata realizzata questa mostra, progetto di cui cui l’Ordine degli Psicologi della Lombardia è particolarmente orgoglioso, soprattutto per la levatura degli artisti che hanno accettato di collaborare.

Per visitare la mostra clicca qui
Condividi questa notizia su