icona loading
Accedi con credenziali OPL
Numero Iscrizione Ordine
Password
INVIA Non ricordo il mio numero di iscrizione all’ordineRecupera password
Inserire il numero di iscrizione all'ordine e la data di nascita per reimpostare la password
Non ricordo il mio numero di iscrizione all'ordine Torna al login
INVIA
Inserire qui il vostro cognome per recuperare il numero di iscrizione all'ordine
Torna al login
INVIA
bottone apertura menu mobile
NoMessaggio
X
NoMessaggio
X
PAROLE PIU' RICERCATE
RICERCA LIBERA
CERCA
16/07/2015
ECP2015 –OPL è diventato grande!
immagine articolo ECP2015 –OPL è diventato grande! Si è appena conclusa una delle settimane più importanti dell’anno con un successo insperato per il nostro Ordine e per la psicologia italiana. In occasione del quattordicesimo Congresso Europeo di Psicologia ECP2015 abbiamo assistito al successo di una macchina organizzativa capace ed efficiente.
Alla guida della nostra comunità professionale ci sono oggi (finalmente!) colleghi con un’energia, una forza e delle capacità che da anni attendevano di essere valorizzate. Fra questi OPL, il suo direttivo e il Consiglio, hanno mostrato di essere non soltanto dei partner passivi, ma in molti casi i veri protagonisti: mai la nostra visibilità e il nostro riconoscimento pubblico sono stati così alti.
Tutto inizia lunedì 6 luglio presso l’auditorium del Padiglione della Società Civile di EXPO 2015 - Cascina Triulza con la presentazione pubblica del Congresso attraverso gli interventi di numerosissimi ospiti illustri di livello internazionale; in questa occasione tutti hanno presto compreso che questo ECP2015 sarebbe stato un evento di grandissimo rilievo e gli sguardi della stampa e dei media e delle istituzioni in generale si sono rivolti con un interesse nuovo verso la psicologia.  Primo risultato generale raggiunto.
Martedì 7 - Alla cerimonia solenne di apertura è stato il governatore di Regione Lombardia Roberto Maroni a riconoscerci il ruolo di interlocutori privilegiati e a parlare con orgoglio del nostro gioiello lombardo, unico nel suo genere: la Casa della Psicologia.
Mercoledì 8 - Si è tenuta una riunione proprio alla Casa della Psicologia fra i vertici EFPA (European Federation of Psychologists’ Associations), il Comitato Scientifico e il Comitato Organizzatore di ECP2015, l’AIP (Associazione Italiana di Psicologia), la CPA (Conferenza della Psicologia Accademica), il CNOP (Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Psicologi) e i più importanti fra gli ospiti internazionali presenti a Milano in quei giorni.
In questa occasione, dopo il discorso del nostro Presidente Riccardo Bettiga  sono intervenuti fra gli altri Gian Vittorio Caprara, Fabio Lucidi, Vittorio Lingiardi, Fulvio Giardina, Robert A. Roe, Saths Cooper, Philip G. Zimbardo definendo l’azione di OPL esemplare nel metodo e nella qualità in Italia e anche oltre.
 
Il Presidente dell’EFPA R. Roe ha dichiarato che la Casa della Psicologia rappresenta un’eccellenza internazionale e ci ha invitato a lavorare con tutta l’Europa affinché i grandi nomi, la storia e i contributi scientifici psicologici di tutti gli stati europei possano essere conosciuti e riconosciuti in quella sede. E il primo passo sarà ospitare un ciclo di incontri con ospiti di respiro internazionale. Di fronte a questo invito il Prof. S. Cooper, presidente dell’International Union of Psychological Science, oltre ad esprimere congratulazioni e un grande apprezzamento, ci ha invitati a presentare il nostro lavoro al congresso Internazionale di Psicologia di Yokoama del prossimo anno. (www.icp2016.jp).
Ha chiuso P. Zimbardo invitando a trasformare il nostro spazio in uno spazio umano e tecnologico, vissuto sempre con l’energia di quella sera e dotato di un sistema streaming in grado di farlo godere anche oltre oceano. Dovrà essere uno spazio sempre vivo e caratterizzato da un elevatissimo spessore culturale e scientifico.
Il congresso è proseguito nei giorni a seguire con una partecipazione di più di 3000 colleghi da tutto il mondo. OPL ha distribuito migliaia di gadget sì da portare in un modo alternativo il riferimento all’Ordine e alla Casa della Psicologia in tutta Italia e oltre.
Venerdì chiusura istituzionale-politica alla tavola rotonda sul ruolo della psicologia nell’ambito sanitario ove la Presidente della Commissione Salute del Senato, l’Onorevole Emilia De Biasi, ha riconosciuto pubblicamente il valore della nostra professione e l’importanza del lavoro che stiamo facendo.
Unica nota dolente: il nostro passato. La senatrice, non consapevole che l’ultimo anno ha visto una rivoluzione nella politica professionale nazionale e lombarda, ci ha “tirato le orecchie” così come lo hanno fatto molti altri, affermando che l’Ordine regionale e il Consiglio Nazionale sembrano esistere soltanto da un anno.
Serenamente andiamo avanti così, rimediando ad ogni passo, sostenuti dal riconoscimento di come i buoni propositi siano diventati azioni forti, con la consapevolezza che in tutti i sensi, oggi, il nostro Ordine è diventato grande!
Grazie!
Condividi questa notizia su