X Il sito opl.it utilizza cookie tecnici e di terze parti per rendere più agevole la navigazione e garantire la fruizione dei servizi. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualsiasi suo elemento acconsenti all'uso dei cookie
icona loading
ACCESSO ISCRITTI OPL
Numero Iscrizione Ordine
Password
INVIA Non ricordo il mio numero di iscrizione all’ordineRecupera password
Inserire qui il vostro numero di iscrizione all'ordine per reimpostare la password
Non ricordo il mio numero di iscrizione all'ordine Torna al login
INVIA
Inserire qui il vostro cognome per recuperare il numero di iscrizione all'ordine
Torna al login
INVIA
bottone apertura menu mobile
NoMessaggio
X
NoMessaggio
X
RICERCA LIBERA
CERCA
03/05/2018
L'integrazione artistica multisensoriale: il connubio tra musica, psicologia e design.
immagine articolo L'integrazione artistica multisensoriale: il connubio tra musica, psicologia e design. L’Ordine Psicologi della Lombardia si è caratterizzato in questi ultimi anni per iniziative originali di divulgazione culturale sul valore della Psicologia e delle Neuroscienze in ambiti differenti quali le arti visive e musicali e la letteratura (si vedano gli appuntamenti alla Casa della Psicologia collegati all’iniziativa Piano City Milano 2018 e la mostra Offrimi il cuore di marzo 2017).

L’iniziativa del 21 maggio 2018 si inserisce all’interno di questa cornice.

L’OPL, infatti, in collaborazione con l’Università degli Studi di Pavia, il Museo del Violino e l’Auditorium Arvedi di Cremona e la comunità Sarda di Cremona organizza una conferenza-concerto dell’artista Paolo Fresu, sul tema dell’integrazione delle arti umane celebrata nell’esperienza di Time in Jazz. La riflessione riguarderà il connubio tra psicologia, neuroscienze, musica e design.

L’evento si terrà alle 15:00 presso il Museo del Violino, Piazza Marconi 5 - Cremona

Nella città di Cremona la musica viene costantemente celebrata in tutti i suoi aspetti in luoghi di eccellenza quali il Museo del Violino e l'Auditorium Arvedi. Qui molteplici componenti della musica da quelle artigianali a quelle concettuali si fondono proponendo un contesto storico e artistico ideale. In quest' ottica l'Auditorium Giovanni Arvedi è stato insignito del premio Compasso d'Oro nell'anno 2016 con la seguente motivazione: aver realizzato con bellezza ed eleganza il concetto di armonia pari a un grande strumento musicale. L'assegnazione è per la categoria Design e Comunicazione all'insegna della interdisciplinarità in particolare tra Musica e Design, il cui connubio non può che rafforzare il loro straordinario potere comunicativo. Cremona è lo scenario perfetto perché discipline fondate sulle capacità di integrazione percettiva e sensoriale si incontrino per un dibattito e per un'esperienza musicale-psicologica unica e originale.

Paolo Fresu, uno dei portavoce più intensi dell'integrazione della musica con le arti visive e le suggestioni ambientali, racconterà l'esperienza di Time in Jazz che da più trent'anni celebra in Sardegna, attirando gente da tutto il mondo, l'integrazione delle arti umane, insieme a rappresentanti del Design, della Psicologia e delle Neuroscienze. La conferenza si chiuderà con un assolo dell'artista.

La conferenza ha lo scopo di valorizzare l’interdisciplinarità fra psicologia, musica e design in un contesto anche neuroscientifico.

L’iniziativa si connoterà per un libero dibattito tra l’artista (Paolo Fresu, principale relatore) e rappresentanti del mondo della Psicologia (Fabrizio Pasotti), del Design (Luciano Galimberti), delle Neuroscienze (Gabriella Bottini) e del giornalismo scientifico (Daniela Ovadia).

L’evento è gratuito e aperto a tutti, fino a esaurimento dei 350 posti disponibili.
Condividi questa notizia su