icona loading
ACCESSO ISCRITTI OPL
Numero Iscrizione Ordine
Password
INVIA Non ricordo il mio numero di iscrizione all’ordineRecupera password
Inserire qui il vostro numero di iscrizione all'ordine e la vostra data di nascita per reimpostare la password
Non ricordo il mio numero di iscrizione all'ordine Torna al login
INVIA
Inserire qui il vostro cognome per recuperare il numero di iscrizione all'ordine
Torna al login
INVIA
bottone apertura menu mobile
NoMessaggio
X
NoMessaggio
X
PAROLE PIU' RICERCATE
RICERCA LIBERA
CERCA
Torna all'elenco master

Studio RiPsi
Privato
La Coordinazione Genitoriale: Un Sistema Alternativo di Gestione dell’alta Conflittualità Genitoriale Centrato sul Minore
Obiettivo del presente evento formativo, organizzato da Studio Associato RiPsi e riconosciuto/accreditato ECM da ASST della Regione Lombardia, è di offrire una formazione sul metodo della Coordinazione Genitoriale (modello integrato di Debra Carter) specificatamente mirata alle professioni sanitarie.
L’evento è in fase di accreditamento da parte dell’Associazione Italiana Coordinatori Genitoriali A.I.Co.Ge., accreditamento che consentirà l’iscrizione alla medesima Associazione (se in possesso dei requisiti previsti dal regolamento).
In Europa ci sono 150 milioni di bambini. 60 milioni hanno affrontato, affrontano o affronteranno la separazione dei genitori prima della maggiore età .
I bambini di famiglie separate hanno il doppio di probabilità degli altri di manifestare problemi scolastici, affettivi, relazionali, comportamentali, ansia e depressione. Ciò a causa dell’esposizione al conflitto familiare.
In particolare, è l’alta conflittualità tra i genitori e la persistenza di tale clima ostile a favorire, più di ogni altro fattore, l’insorgenza di problematiche nei minori coinvolti in un evento separativo.
La Coordinazione Genitoriale è un sistema di risoluzione alternativa delle controversie centrato sul minore, nato negli Stati Uniti, rivolto a genitori la cui perdurante elevata conflittualità costituisce un rischio di danno psicologico per i figli.
Il modello importato nel nostro Paese – c.d. modello “integrato” - prevede che un terzo imparziale, professionista adeguatamente formato, aiuti i genitori altamente conflittuali a mettere in pratica il proprio piano genitoriale o programma di genitorialità condivisa, facilitando la rapida risoluzione delle controversie e il riconoscimento dei bisogni dei figli.
Il Coordinatore Genitoriale, previo consenso dei genitori, può suggerire soluzioni, fornire raccomandazioni e, nei limiti del mandato ricevuto, assumere decisioni nell’interesse dei figli. Il ruolo di Coordinatore Genitoriale può essere svolto da un professionista di area giuridica o psicologica, purché adeguatamente formato al metodo.
L’utilizzo di tale figura non può che essere consensuale, anche nel caso in cui siano i Giudici ad invitare le parti confliggenti a rivolgersi al Coordinatore Genitoriale.
Il corso prevede sette giornate di formazione per un totale di 52,5 ore (dalle 9,30 alle 18,00, con pausa pranzo dalle 13,00 alle 14,00).
Di seguito il calendario degli incontri: 4 e 5 aprile, 18 e 19 aprile, 15, 16, 17 maggio 2020
Sono ammessi al corso gli studenti e i laureati/laureandi in Psicologia (triennio e specialistica), Psicologi, Psicoterapeuti, Psichiatri, Neuropsichiatri Infantili
I MODULO
PRIMA GIORNATA:
Inquadramento giuridico
I processi sulla responsabilità genitoriale
Separazione e divorzio
Riferimenti normativi
Panoramica delle Adr : ad ogni conflitto il suo intervento
Comunanze e differenze con altri istituti e altre ADR
Procedure giudiziarie attinenti l’attuazione della Coordinazione Genitoriale
SECONDA GIORNATA:
La storia della Co.Ge: nascita ed evoluzione
Nascita della figura del Co.Ge.
I modelli di Co.Ge.
Le prime Linee Guida
Le prime esperienze Italiane: Roma e Civitavecchia
Definizione e ambiti di intervento
Definizione e caratteristiche del metodo
La Co.Ge endoprocessuale ed extra processuale
Spazi di implementazione in Italia
I primi provvedimenti emessi dai Tribunali Italiani

II MODULO – IL METODO
PRIMA GIORNATA
L’analisi del conflitto
Conflitto analisi, trasformazione e contenimento
Dinamiche relative a divorzio
Rischio evolutivo nei minori
L’incarico e le procedure
Il contratto
La riservatezza nella Co.Ge.
La scelta del Co.Ge.
Ruolo e funzioni:
Primo incontro informativo
Il lavoro di rete con altri professionisti, case management, rapporti con l’AG
SECONDA E TERZA GIORNATA
Lo svolgimento del percorso
Le fasi del metodo
Analisi della documentazione
Tecniche e strumenti del Co.Ge.
Le sintesi
Il coinvolgimento del minore
I piani Genitoriali
Modelli di co-genitorialità
Il costo del corso è di € 700,00 (più IVA).
È previsto uno sconto del 10% per coloro che hanno frequentato in precedenza un corso e/o master promosso da Studio RiPsi.
È previsto uno sconto del 10% per gli iscritti a Giovani Psicologi Lombardia.
È previsto uno sconto del 10% per studenti universitari.
Marzia Brusa, Psicologa Esperta in Psicologia Giuridica. Consulente Tecnico d'Ufficio per il Tribunale di Varese e Consulente Tecnico di Parte sul territorio Nazionale.
Formata al metodo della Coordinazione Genitoriale. Socio fondatore dell’Associazione Italiana Coordinatori Genitoriali e membro del Consiglio Direttivo.
Ha esperienza decennale all'interno dei Servizi Tutela Minori, dove ha gestito casi di famiglie con minori su provvedimento dell'Autorità Giudiziaria in ambito civile e penale e nell’ambito del quale ha utilizzato il metodo della Coordinazione Genitoriale con coppie genitoriali ad alta conflittualità
È una delle socie fondatrici dello studio Teseo - Centro di Consulenza per la Famiglia, dove lavora in collaborazione ad altre figure professionali (sociali, psicologiche e legali) per la presa in carico integrata dei nuclei familiari in situazioni di crisi. All'interno dello Studio svolge attività clinica, oltre che di supervisione e formazione. Si occupa in particolare di percorsi di valutazione e sostegno alle capacità genitoriali e alla gestione della co-genitorialità in regime di separazione o divorzio.
Paola Ventura, Avvocato, Mediatrice familiare e civile. Co-fondatrice e partner dello Studio Legale LA SCALA, all’interno del quale si occupa di diritto di famiglia, family office, gestione dei conflitti, conciliazione (mediazione) e A.D.R. Ha costituito l’Organismo di Conciliazione Forense di Milano, Rappresenta l’Ordine degli Avvocati di Milano nel Coordinamento della Conciliazione Forense, Responsabile dell’organizzazione dei corsi di formazione per mediatori e formatori della Fondazione Forense di Milano.
Socio fondatore dell’Associazione Italiana Coordinatori Genitoriali e membro del Consiglio Direttivo.
Descrizione
Obiettivo del presente evento formativo, organizzato da Studio Associato RiPsi e riconosciuto/accreditato ECM da ASST della Regione Lombardia, è di offrire una formazione sul metodo della Coordinazione Genitoriale (modello integrato di Debra Carter) specificatamente mirata alle professioni sanitarie.
L’evento è in fase di accreditamento da parte dell’Associazione Italiana Coordinatori Genitoriali A.I.Co.Ge., accreditamento che consentirà l’iscrizione alla medesima Associazione (se in possesso dei requisiti previsti dal regolamento).
In Europa ci sono 150 milioni di bambini. 60 milioni hanno affrontato, affrontano o affronteranno la separazione dei genitori prima della maggiore età .
I bambini di famiglie separate hanno il doppio di probabilità degli altri di manifestare problemi scolastici, affettivi, relazionali, comportamentali, ansia e depressione. Ciò a causa dell’esposizione al conflitto familiare.
In particolare, è l’alta conflittualità tra i genitori e la persistenza di tale clima ostile a favorire, più di ogni altro fattore, l’insorgenza di problematiche nei minori coinvolti in un evento separativo.
La Coordinazione Genitoriale è un sistema di risoluzione alternativa delle controversie centrato sul minore, nato negli Stati Uniti, rivolto a genitori la cui perdurante elevata conflittualità costituisce un rischio di danno psicologico per i figli.
Il modello importato nel nostro Paese – c.d. modello “integrato” - prevede che un terzo imparziale, professionista adeguatamente formato, aiuti i genitori altamente conflittuali a mettere in pratica il proprio piano genitoriale o programma di genitorialità condivisa, facilitando la rapida risoluzione delle controversie e il riconoscimento dei bisogni dei figli.
Il Coordinatore Genitoriale, previo consenso dei genitori, può suggerire soluzioni, fornire raccomandazioni e, nei limiti del mandato ricevuto, assumere decisioni nell’interesse dei figli. Il ruolo di Coordinatore Genitoriale può essere svolto da un professionista di area giuridica o psicologica, purché adeguatamente formato al metodo.
L’utilizzo di tale figura non può che essere consensuale, anche nel caso in cui siano i Giudici ad invitare le parti confliggenti a rivolgersi al Coordinatore Genitoriale.
Destinatari
Sono ammessi al corso gli studenti e i laureati/laureandi in Psicologia (triennio e specialistica), Psicologi, Psicoterapeuti, Psichiatri, Neuropsichiatri Infantili
Contenuti didattici
I MODULO
PRIMA GIORNATA:
Inquadramento giuridico
I processi sulla responsabilità genitoriale
Separazione e divorzio
Riferimenti normativi
Panoramica delle Adr : ad ogni conflitto il suo intervento
Comunanze e differenze con altri istituti e altre ADR
Procedure giudiziarie attinenti l’attuazione della Coordinazione Genitoriale
SECONDA GIORNATA:
La storia della Co.Ge: nascita ed evoluzione
Nascita della figura del Co.Ge.
I modelli di Co.Ge.
Le prime Linee Guida
Le prime esperienze Italiane: Roma e Civitavecchia
Definizione e ambiti di intervento
Definizione e caratteristiche del metodo
La Co.Ge endoprocessuale ed extra processuale
Spazi di implementazione in Italia
I primi provvedimenti emessi dai Tribunali Italiani

II MODULO – IL METODO
PRIMA GIORNATA
L’analisi del conflitto
Conflitto analisi, trasformazione e contenimento
Dinamiche relative a divorzio
Rischio evolutivo nei minori
L’incarico e le procedure
Il contratto
La riservatezza nella Co.Ge.
La scelta del Co.Ge.
Ruolo e funzioni:
Primo incontro informativo
Il lavoro di rete con altri professionisti, case management, rapporti con l’AG
SECONDA E TERZA GIORNATA
Lo svolgimento del percorso
Le fasi del metodo
Analisi della documentazione
Tecniche e strumenti del Co.Ge.
Le sintesi
Il coinvolgimento del minore
I piani Genitoriali
Modelli di co-genitorialità
Docenti
Marzia Brusa, Psicologa Esperta in Psicologia Giuridica. Consulente Tecnico d'Ufficio per il Tribunale di Varese e Consulente Tecnico di Parte sul territorio Nazionale.
Formata al metodo della Coordinazione Genitoriale. Socio fondatore dell’Associazione Italiana Coordinatori Genitoriali e membro del Consiglio Direttivo.
Ha esperienza decennale all'interno dei Servizi Tutela Minori, dove ha gestito casi di famiglie con minori su provvedimento dell'Autorità Giudiziaria in ambito civile e penale e nell’ambito del quale ha utilizzato il metodo della Coordinazione Genitoriale con coppie genitoriali ad alta conflittualità
È una delle socie fondatrici dello studio Teseo - Centro di Consulenza per la Famiglia, dove lavora in collaborazione ad altre figure professionali (sociali, psicologiche e legali) per la presa in carico integrata dei nuclei familiari in situazioni di crisi. All'interno dello Studio svolge attività clinica, oltre che di supervisione e formazione. Si occupa in particolare di percorsi di valutazione e sostegno alle capacità genitoriali e alla gestione della co-genitorialità in regime di separazione o divorzio.
Paola Ventura, Avvocato, Mediatrice familiare e civile. Co-fondatrice e partner dello Studio Legale LA SCALA, all’interno del quale si occupa di diritto di famiglia, family office, gestione dei conflitti, conciliazione (mediazione) e A.D.R. Ha costituito l’Organismo di Conciliazione Forense di Milano, Rappresenta l’Ordine degli Avvocati di Milano nel Coordinamento della Conciliazione Forense, Responsabile dell’organizzazione dei corsi di formazione per mediatori e formatori della Fondazione Forense di Milano.
Socio fondatore dell’Associazione Italiana Coordinatori Genitoriali e membro del Consiglio Direttivo.
Sede
Via Sidoli, 6 - Milano
Date e orari
Il corso prevede sette giornate di formazione per un totale di 52,5 ore (dalle 9,30 alle 18,00, con pausa pranzo dalle 13,00 alle 14,00).
Di seguito il calendario degli incontri: 4 e 5 aprile, 18 e 19 aprile, 15, 16, 17 maggio 2020
Costi e agevolazioni
Il costo del corso è di € 700,00 (più IVA).
È previsto uno sconto del 10% per coloro che hanno frequentato in precedenza un corso e/o master promosso da Studio RiPsi.
È previsto uno sconto del 10% per gli iscritti a Giovani Psicologi Lombardia.
È previsto uno sconto del 10% per studenti universitari.
Area principalePsicologia giuridica e criminologia, Sessualità, coppia e genitorialità
SedeVia Sidoli, 6 - Milano
Durata2 mesi
Costo IVA inclusa€ 854
Data inizio corso04/04/2020
Ore complessive52
Crediti ECMSi