icona loading
Accedi con credenziali OPL
Numero Iscrizione Ordine
Password
INVIA Non ricordo il mio numero di iscrizione all’ordineRecupera password
Inserire il numero di iscrizione all'ordine e la data di nascita per reimpostare la password
Non ricordo il mio numero di iscrizione all'ordine Torna al login
INVIA
Inserire qui il vostro cognome per recuperare il numero di iscrizione all'ordine
Torna al login
INVIA
bottone apertura menu mobile
NoMessaggio
X
NoMessaggio
X
PAROLE PIU' RICERCATE
RICERCA LIBERA
CERCA
27/01/2017
Quarto e quinto anno di iscrizione? Ecco come l’OPL mantiene la promessa
immagine articolo Quarto e quinto anno di iscrizione? Ecco come l’OPL mantiene la promessa Il Consiglio dell’Ordine degli Psicologi della Lombardia si è fatto promotore, in questi anni, di numerose iniziative volte a rafforzare l’identità professionale della comunità degli psicologi e, nel concreto, a fornire agli iscritti servizi e strumenti.

Si inserisce in questo solco il proposito di sostenere i colleghi che sono entrati a far parte dell’Albo in tempi recenti attraverso un gesto che avesse ricadute operative: la restituzione per l’anno 2016 sotto forma di voucher, dal valore del 50% dell’importo di iscrizione, ai colleghi che sono iscritti all’Albo da 4 e 5 anni (iscritti cioè dal 2012 o 2013).

I colleghi che rientrano in questa fascia riceveranno, nei prossimi giorni, un voucher pari a 75 EUR che consentirà di acquistare libri e altri strumenti di aggiornamento professionale dalla Giunti O.S. S.r.l. Questa Società è stata selezionata con una gara pubblica di carattere sperimentale. La casa editrice Giunti mette così a disposizione il proprio catalogo dedicato alla Psicologia: tra libri di approfondimento, test e saggi, si potrà “investire” il proprio voucher scegliendo in un’offerta di riconosciuto valore scientifico.

Dopo la sperimentazione 2016, tale iniziativa verrà riproposta, in una forma che il Consiglio definirà al più presto, per coloro i quali risultano iscritti al quarto e quinto anno nel 2017.  

A tre anni dall’insediamento dell’attuale Consiglio, l’OPL è riconosciuto come una best practice. Anche gli altri ordini vedono in noi un ente virtuoso, capace di offrire servizi di alto profilo a fronte di una quota d’iscrizione contenuta, avendo attivato, al contempo, forme di tutela per i colleghi più giovani e bisognosi di sostegno nel percorso di inserimento nel mercato del lavoro.

Grazie a questa nuova manovra, l’attuale consigliatura ritiene di avere completato un sistema di tutela che non ha eguali a livello nazionale e che si rende possibile solo grazie alla buona gestione del nostro Ordine e delle sue finanze.
Condividi questa notizia su