icona loading
ACCESSO ISCRITTI OPL
Numero Iscrizione Ordine
Password
INVIA Non ricordo il mio numero di iscrizione all’ordineRecupera password
Inserire qui il vostro numero di iscrizione all'ordine e la vostra data di nascita per reimpostare la password
Non ricordo il mio numero di iscrizione all'ordine Torna al login
INVIA
Inserire qui il vostro cognome per recuperare il numero di iscrizione all'ordine
Torna al login
INVIA
bottone apertura menu mobile
NoMessaggio
X
NoMessaggio
X
RICERCA LIBERA
CERCA
26/01/2016
“L’etimologia della psicologia” in mostra alla Casa della Psicologia
immagine articolo “L’etimologia della psicologia” in mostra alla Casa della Psicologia La Casa della Psicologia nasce allo scopo di raggiungere alcuni obiettivi importanti per la promozione della professione. Fra questi, vi è l’idea di potere individuare uno spazio per la condivisione di competenze ed esperienze in ambito professionale tra colleghi.

I linguaggi, le pratiche e gli strumenti in ambito psicologico sono divenuti sempre più ampi e vari e si intrecciano con altre aree professionali, non sempre considerate limitrofe. La psicologia da anni ha un dialogo aperto con l’arte, da qui l’idea di aprire la Casa della Psicologia ad iniziative che possano raccontare questo scambio fruttuoso e sempre in evoluzione.

Dal 18 febbraio sarà allestito presso gli spazi in Piazza Castello, 2 la mostra dal titolo “L’etimologia della psicologia” che raccoglie i lavori artistici realizzati dagli utenti di tre centri presenti sul territorio lombardo e seguiti dalla Cooperativa Progettazione – Coop. Sociale Onlus (link to www.cooperativaprogettazione.it).

L’idea di questa produzione di opere nasce da alcuni temi che negli anni sono stati identificati e selezionati attraverso le verbalizzazione dei singoli utenti che frequentano i Centri di Progettazione, attraverso la partecipazione a varie attività laboratoriali e individuali, tutte finalizzate ad un percorso di recupero funzionale in seguito ad evento invalidante da Gravi Cerebrolesioni Acquisite (GCA).

Nel tempo, infatti, sono emersi nel racconto della propria storia alcuni concetti e contenuti ricorrenti che descrivevano vissuti e dinamiche emotive che hanno attraversato le  vite di queste persone nel periodo in seguito al trauma.

E’ stato allora pensato di costruire un laboratorio che servisse proprio a ricercare parole che potessero identificare le  risposte affettive e i vissuti esperiti da ciascuno, con l’obiettivo di comprendere se vi fosse una corrispondenza a livello etimologico tra la realtà descritta di Sé e la comprensione da parte del mondo esterno di quanto percepito da ciascuno di loro. Inoltre, sono state associate delle immagini, quando possibile, che rievocassero la parola scelta. Ogni opera è poi stata dotata di una cornice unica  che attraverso il tipo di materiale usato e gli effetti visivi rimandati potesse essere essa stessa un “etimologia visiva” del vocabolo designato.

L’idea di ripartire dalle parole con la mostra “etimologia della psicologia” parte  dagli organizzatori del Festival della Psicologia di Bollate, dove è stata presentata la prima volta nell’ottobre del 2015. La mostra era in linea con l’intento della manifestazione: accorciare la distanza tra la cultura psicologica e i cittadini. Comprendere l’origine, l’evoluzione e la storia delle parole, come non può stimolare idee, associazioni e nuovi significati? I  significati di ciascuna parola scaturiscono da un nucleo concettuale profondo, a cui nel tempo possono essere state associate idee diverse. Comprendere quel nucleo, parola permette di impiegarla in maniera non solo appropriata, ma anche innovativa, creativa, poetica.

La mostra verrà inaugurata il 18 febbraio, in occasione dell’evento “Psicologi in Pratica” e sarà possibile visionarla negli orari di apertura della Casa della Psicologia, in coincidenza di iniziative specifiche o dell’apertura della biblioteca dei test. Vi aspettiamo numerosi e invitiamo i colleghi interessati a proporre iniziative culturali di questo tipo a contattare a.micalizzi@opl.it.
Condividi questa notizia su