X Il sito opl.it utilizza cookie tecnici e di terze parti per rendere più agevole la navigazione e garantire la fruizione dei servizi. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualsiasi suo elemento acconsenti all'uso dei cookie
icona loading
ACCESSO ISCRITTI OPL
Numero Iscrizione Ordine
Password
INVIA Non ricordo il mio numero di iscrizione all’ordineRecupera password
Inserire qui il vostro numero di iscrizione all'ordine e la vostra data di nascita per reimpostare la password
Non ricordo il mio numero di iscrizione all'ordine Torna al login
INVIA
Inserire qui il vostro cognome per recuperare il numero di iscrizione all'ordine
Torna al login
INVIA
bottone apertura menu mobile
NoMessaggio
X
NoMessaggio
X
RICERCA LIBERA
CERCA
12/04/2018
OPL e Auxologico in convenzione: ecco i vantaggi per gli iscritti!
immagine articolo OPL e Auxologico in convenzione: ecco i vantaggi per gli iscritti! Mens sana in corpore sano dice un vecchio adagio. L’Ordine degli Psicologi della Lombardia da sempre attento al tema della salute anche per i suoi iscritti, ha rinnovato la convenzione con l’Istituto Auxologico Italiano, una struttura sanitaria, presente a Milano e in altri paesi della Lombardia, che ha tra i suoi valori il connubio tra ricerca e cura.

Gli iscritti della Lombardia potranno godere di un tariffario speciale sia per le attività ambutatoriali, che per esami e servizi di laboratorio.

Le prestazioni sono numerose e includono, tra le altre, l’allergologia, l’angiologia, la cardiologia, la chirurgia plastica, la dermatologia, la dabetologia, la dietologia ed anche esami di imaging come la TAG e la Risonanza Magnetica.

Per conoscere tutti i dettagli della convenzione occorre accedere alla propria area riservata nella sezione dedicata alle convenzioni. Qui, selezionando il nome dell’istituto, è possibile conoscere le modalità di accesso alla convenzione e il dettaglio del listino prezzi per le varie prestazioni e servizi.

La salute, prima di tutto!
Condividi questa notizia su