Skip to Content
Accedi con credenziali OPL
INVIA Non ricordo il mio numero di iscrizione all’ordine Recupera password
Inserire il numero di iscrizione all'ordine e la data di nascita per reimpostare la password
Non ricordo il mio numero di iscrizione all'ordine Torna al login
INVIA
Torna al login
INVIA
bottone apertura menu mobile
NoMessaggio
X
NoMessaggio
X
05/04/2022
Le competenze delle psicologhe e degli psicologi lombardi al servizio dei rifugiati ucraini.
immagine articolo Le competenze delle psicologhe e degli psicologi lombardi al servizio dei rifugiati ucraini. In ragione dell’emergenza umanitaria legata all'invasione dell'Ucraina e ai flussi di profughi già arrivati e che arriveranno nel nostro Paese, l'Ordine degli Psicologi della Lombardia ha deciso di rinnovare il proprio impegno nel porsi come intermediario tra la comunità professionale e le strutture territoriali competenti per l'accoglienza e il sostegno.

In prima istanza, durante il periodo pandemico vista l’organizzazione di un call center decicato si è aperta una collaborazione con le associazionia accreditate a Protezione Civile. Considerata l’emergenza Ucraina, invece l'OPL ha istituito una Task Force allargando il tavolo a tutte quelle associazioni che possono dare un contributo tecnico rispetto al tema della psicologia dell’emergenza.

In seconda istanza poiché i profughi ucraini che arrivano in Italia potrebbero comprensibilmente avere necessità di ricevere assistenza psicologica ma non poterne usufruire a causa della barriera linguistica è necessario individuare i professionisti che sono in grado di relazionarsi con loro.
Pertanto, gli iscritti all’OPL troveranno all'interno della propria area riservata un’apposita sezione per raccogliere le candidature spontanee degli psicologi in grado di parlare fluentemente ucraino, russo e/o inglese.

L’elenco potrà essere messo a disposizione di Enti Pubblici, Terzo Settore e realtà impegnate nella gestione dell’emergenza per favorire iniziative di supporto psicologico per la popolazione ucraina profuga sul territorio lombardo.

👉 Accedi all'AREA RISERVATA
Condividi questa notizia su