icona loading
ACCESSO ISCRITTI OPL
Numero Iscrizione Ordine
Password
INVIA Non ricordo il mio numero di iscrizione all’ordineRecupera password
Inserire qui il vostro numero di iscrizione all'ordine e la vostra data di nascita per reimpostare la password
Non ricordo il mio numero di iscrizione all'ordine Torna al login
INVIA
Inserire qui il vostro cognome per recuperare il numero di iscrizione all'ordine
Torna al login
INVIA
bottone apertura menu mobile
NoMessaggio
X
NoMessaggio
X
RICERCA LIBERA
CERCA
05/02/2016
La Prima certificazione per i DSA: le linee guida della Regione
immagine articolo La Prima certificazione per i DSA: le linee guida della Regione Nel corso del 2015 l’Ordine degli psicologi della Lombardia ha partecipato a un tavolo tecnico, strategico per la definizione delle prassi per la prima certificazione dei Disturbi Specifici dell’Apprendimento (DSA).
I lavori hanno coinvolto anche l’Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia (USR Lombardia), la  Federazione Logopedisti Italiani Lombardia (FLI Lombardia),  l’Associazione Italiana per la Ricerca e l'Intervento nella Psicopatologia dell'Apprendimento (AIRIPA) Sezione Lombardia, Associazione Italiana Dislessia (AID) Coordinamento Lombardia, Società Italiana di Neuropsichiatria dell’Infanzia e dell’Adolescenza (SINPIA Lombardia). Le attività si sono svolte in collaborazione con le strutture di riferimento delle ASL di: Bergamo, Monza Brianza, Mantova, Milano, Pavia, Varese.
Tutti soggetti direttamente coinvolti sul tema e parte attiva anche nella pratica professionale.

Il lavoro ha permesso di redigere alcuni documenti utili per chi opera in questo settore e per gli stessi utenti, individuando anche i flussi di comunicazione tra professionisti e strutture coinvolte, in primis le scuole e le ASL.

Più nello specifico, sono state individuate le Linee Guida esplicative del percorso di prima certificazione dei DSA. Il documento si propone di fornire ai soggetti coinvolti nell’attività di prima certificazione (famiglia, scuola e professionisti) indicazioni chiare circa il percorso che dall’individuazione delle difficoltà porta, attraverso la diagnosi, alla stesura del Piano Didattico Personalizzato. Le Linee Guida costituiscono un tentativo di riassumere la normativa vigente, specificando e chiarendo quali siano i soggetti autorizzati a redigere una certificazione, la validità della diagnosi e il ruolo di tutti i soggetti coinvolti nelle diverse fasi di lavoro. Il documento si propone quindi come traccia fondamentale per avviare correttamente il percorso diagnostico dei DSA.

Si è giunti anche a definire un Modulo di aggiornamento del profilo funzionale e delle indicazioni di intervento in presenza di DSA, da utilizzarsi nel caso di rivalutazioni di soggetti già diagnosticati. Al pari del Modulo di Prima Certificazione pubblicato da Regione Lombardia - indispensabile perché la diagnosi sia accettata dalla scuola - anche nel caso di eventuali aggiornamenti del profilo funzionale è obbligatorio utilizzare il formato ufficiale. La scheda ha l’obiettivo di fornire a ogni equipe/professionista uno strumento in grado di garantire maggiore omogeneità nella compilazione.

Infine, è stata resa disponibile una scheda di monitoraggio. Le equipe autorizzate, che si occupano della prima certificazione, devono garantire alle ASL un flusso informativo di dati relativo al numero di diagnosi formulate nel corso dell’anno. L’equipe utilizzerà allo scopo la scheda in oggetto, con l’obiettivo di rendere disponibile un set minimo e confrontabile di informazioni rilevate su tutto il territorio regionale.

Tutti vengono trasmessi direttamente dalle ASL alle equipe accreditate.
Condividi questa notizia su