X Il sito opl.it utilizza cookie tecnici e di terze parti per rendere più agevole la navigazione e garantire la fruizione dei servizi. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualsiasi suo elemento acconsenti all'uso dei cookie
icona loading
ACCESSO ISCRITTI OPL
Numero Iscrizione Ordine
Password
INVIA Non ricordo il mio numero di iscrizione all’ordineRecupera password
Inserire qui il vostro numero di iscrizione all'ordine per reimpostare la password
Non ricordo il mio numero di iscrizione all'ordine Torna al login
INVIA
Inserire qui il vostro cognome per recuperare il numero di iscrizione all'ordine
Torna al login
INVIA
bottone apertura menu mobile
NoMessaggio
X
NoMessaggio
X
RICERCA LIBERA
CERCA
22/02/2017
Psicologia, lavoro e organizzazioni: le iniziative del 2017
immagine articolo Psicologia, lavoro e organizzazioni: le iniziative del 2017 Non solo clinici. La comunità professionale si diversifica sempre di più in ambiti che spaziano dalla comunicazione, al benessere, dal traffico allo sport.

In quest’ottica l’Ordine degli Psicologi della Lombardia si è prefisso l’obiettivo di coprire le aree di possibile interesse di crescita professionale degli iscritti.

Per questo motivo, l’OPL lancia 2 iniziative rivolte a chi si occupa o è interessato alla psicologia del lavoro e delle organizzazioni.

Gli incontri e le attività svolte nel 2016 con i colleghi in questo ambito hanno portato alla progettazione partecipata di 3 progetti dedicati, 2 dei quali pronti a partire nelle prossime settimane. 


Le iniziative sono in linea con l’idea condivisa di promuovere iniziative realmente utile per la comunità professionale. Il gruppo di lavoro coordinato da Luca Longo e composto da Barbara Bertani, Cristina Contini, Dario Forti, Stefano Gheno, Massimiliano Massaro, Paolo Lanciani è lieto di mettere a disposizione degli iscritti il risultato progettuale ottenuto, partendo da un metodo partecipativo alla base della costruzione di queste prime proposte.
Condividi questa notizia su