X Il sito opl.it utilizza cookie tecnici e di terze parti per rendere più agevole la navigazione e garantire la fruizione dei servizi. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualsiasi suo elemento acconsenti all'uso dei cookie
icona loading
ACCESSO ISCRITTI OPL
Numero Iscrizione Ordine
Password
INVIA Non ricordo il mio numero di iscrizione all’ordineRecupera password
Inserire qui il vostro numero di iscrizione all'ordine per reimpostare la password
Non ricordo il mio numero di iscrizione all'ordine Torna al login
INVIA
Inserire qui il vostro cognome per recuperare il numero di iscrizione all'ordine
Torna al login
INVIA
bottone apertura menu mobile
NoMessaggio
X
NoMessaggio
X
RICERCA LIBERA
CERCA
18/05/2017
Jobs Act per gli autonomi: le novità in materia fiscale
immagine articolo Jobs Act per gli autonomi: le novità in materia fiscale Il 10 maggio è entrata in vigore la legge per la tutela del lavoro autonomo, che ha introdotto interessanti novità in materia di previdenza, tutela e fiscalità delle professioni.

Più nello specifico, a partire dall’anno 2017, sarà possibile detrarre integralmente le spese sostenute per la formazione, entro il limite annuo di 10.000 euro.

La deducibilità riguarda i costi sostenuti per:
  • la partecipazione a convegni, congressi e simili, corsi di aggiornamento professionale, master, corsi post-laurea e spese sostenute per la formazione obbligatoria degli iscritti agli albi (a partire dall’anno 2017)
  • per il vitto e alloggio sostenuti in occasione della partecipazione agli eventi formativi sopra indicati.

E la supervisione? Come riportato nella dispensa fiscale dell’OPL (consultabile dall’area riservata del sito) la supervisione è da ritenersi attività attinente all’esercizio della professione ed è dunque già deducibile al 100% senza alcun tetto di spesa.

Una sintesi di tutte le altre novità che riguarderanno i liberi professionisti iscritti ad un albo professionale, e dunque anche gli psicologi, possono essere prese in visione scaricando il documento condiviso dal CNOP (Consiglio Nazionale Ordine Psicologi). In esso è possibile fare un excursus dei principali punti della norma per ciò che concerne la previdenza, la partecipazione ad appalti e la nascita di uno sportello di “riallocazione” rivolto proprio alle consulenze professionali.
Condividi questa notizia su   
File e link correlati Documento del CNOP