pixel facebook
Portale in caricamento
Accedi con credenziali OPL
INVIA Non ricordo il mio numero di iscrizione all’ordineRecupera password
Inserire il numero di iscrizione all'ordine e la data di nascita per reimpostare la password
Non ricordo il mio numero di iscrizione all'ordine Torna al login
INVIA
Torna al login
INVIA
bottone apertura menu mobile
NoMessaggio
X
NoMessaggio
X
PAROLE PIU' RICERCATE
CERCA
Chi ha paura del caos? Al cospetto dell’incertezza, tra fisica quantistica e psicologia
Data evento: 22/02/2021
Orari: 21:00 - 23:00
Luogo evento: Online su piattaforma GoToWebinar

immagine articolo Chi ha paura del caos? Al cospetto dell’incertezza, tra fisica quantistica e psicologia Agli esseri umani piace prevedere cosa succederà. O meglio, piace pensare di saper prevedere. E di poterlo fare correttamente. Credere di sapere quale traiettoria prenderanno gli eventi della propria vita, sia nel breve (“adesso leggerò tutta questa breve descrizione del webinar”) che nel lungo periodo (“appena finisce la pandemia andrò in vacanza in questo luogo…”) offre un certo grado di sicurezza. L’illusione di poter anticipare gli eventi permette di percepirsi in controllo, e non in balia del caso. Ma le esperienze umane sono quanto di più imprevedibile esistano nel mondo. Una singola persona può trovarsi, in qualunque momento, in una situazione al di là della sua immaginazione, talvolta con situazioni Kafkiane che possono attivare emozioni e reazioni molto forti.

Al futuro di ciascuno di noi si può applicare una versione originale del principio di indeterminazione di Heisenberg: non siamo in grado di sapere con precisione cosa ci succederà, fino a quando questo non starà succedendo. Psicologicamente, questo senso di impotenza può essere devastante – o può essere liberatorio, come suggerito dalla tradizione. Socialmente, durante la pandemia stiamo osservando questo fenomeno ogni giorno: l’incertezza del futuro, dei tempi, di quello che ognuno di noi dovrà vivere…

Cos’è l’incertezza? Cosa possiamo sapere, sul nostro futuro e su quello degli altri? E come si può gestire questa incertezza, che mai come ora sembra essere stata così pervasiva?

Intervengono:
Alessandro Antonietti Preside della Facoltà di Psicologia, Università Cattolica Sacro Cuore di Milano
Andrea Marcolongo scrittrice
Francesco Tombesi Professore Associato di Astrofisica, Università degli studi di Tor Vergata, Roma

Moderano l’incontro
Francesco Pagnini psicologo e psicoterapeuta, membro del Comitato Scientifico della Casa della Psicologia
Davide Baventore Vicepresidente OPL

EVENTO GRATUITO E APERTO A TUTTI
È obbligatorio segnalare la vostra partecipazione iscrivendosi QUI
Condividi questo evento su   
File e link correlati Locandina
Disclaimer Nella sezione “EVENTI” del sito, OPL offre ai propri iscritti e ai cittadini un servizio di informazione su eventi, corsi e iniziative d’interesse nella divulgazione e formazione della psicologia, non necessariamente promosse e/o patrocinate da OPL , bensì su iniziativa di soggetti terzi.
Pertanto si declina ogni responsabilità circa eventuali errori, disservizi e/o inadempimenti con riferimento agli eventi, corsi e iniziative non espressamente organizzati e/o patrocinati da OPL.