icona loading
Accedi con credenziali OPL
Numero Iscrizione Ordine
Password
INVIA Non ricordo il mio numero di iscrizione all’ordineRecupera password
Inserire il numero di iscrizione all'ordine e la data di nascita per reimpostare la password
Non ricordo il mio numero di iscrizione all'ordine Torna al login
INVIA
Inserire qui il vostro cognome per recuperare il numero di iscrizione all'ordine
Torna al login
INVIA
bottone apertura menu mobile
NoMessaggio
X
NoMessaggio
X
PAROLE PIU' RICERCATE
RICERCA LIBERA
CERCA
Caso clinico: ARFID, selettività o evitamento del cibo nei bambini.
Data evento: 21/09/2020
Orari: dalle21:00 alle 22:30
Luogo evento: Online su piattaforma GoToWebinar

immagine articolo Caso clinico: ARFID, selettività o evitamento del cibo nei bambini. L’Avoidant Restrictive Food Intake Disorder (ARFID) è un disturbo alimentare dell’infanzia introdotto per la prima volta nella quinta edizione del DSM 5. È caratterizzato da una riduzione dell’introito di cibo in bambini con meno di 6 anni di età senza che il soggetto sia preoccupato dalla sua forma corporea o che abbia intenzione di dimagrire. Tutta l’attenzione del piccolo paziente è invece focalizzata sulla riduzione dell’introito alimentare: una sorta di paura del cibo. Nel corso del webinar saranno presentati due casi clinici “anomali” il primo di una bambina di pochi mesi con un insorgenza acuta della sindrome legata ad un problema dell’attaccamento e un caso di “pseudo ARFID” ossia di una riduzione dell’introito di cibo in un bambino di 5 anni che la famiglia aveva etichettato come disturbo alimentare senza che esistessero i presupposti clinici.

RELATORE
PIERGIUSEPPE VINAI, medico psicologo psicoterapeuta cognitivo comportamentale e didatta della Società Italiana di Terapia Cognitivo Comportamentale.

Per iscriverti CLICCA QUI.
Condividi questo evento su   
File e link correlati Locandina
Disclaimer Nella sezione “EVENTI” del sito, OPL offre ai propri iscritti e ai cittadini un servizio di informazione su eventi, corsi e iniziative d’interesse nella divulgazione e formazione della psicologia, non necessariamente promosse e/o patrocinate da OPL , bensì su iniziativa di soggetti terzi.
Pertanto si declina ogni responsabilità circa eventuali errori, disservizi e/o inadempimenti con riferimento agli eventi, corsi e iniziative non espressamente organizzati e/o patrocinati da OPL.