Skip to Content
Accedi con credenziali OPL
INVIA Non ricordo il mio numero di iscrizione all’ordine Recupera password
Inserire il numero di iscrizione all'ordine e la data di nascita per reimpostare la password
Non ricordo il mio numero di iscrizione all'ordine Torna al login
INVIA
Torna al login
INVIA
bottone apertura menu mobile
NoMessaggio
X
NoMessaggio
X
COME FARE PER Torna all'elenco

AGGIORNAMENTO del 15/04/2020: Indennità di 600 euro anche per i Professionisti iscritti agli Albi con Casse private

ATTENZIONE:

Si comunica che si è resa necessaria un'integrazione alla domanda, eventualmente già presentata, per la richiesta dell'indennità dei 600 euro ad Enpap.
Il DL 23/2020 dell'8 aprile scorso, ha infatti introdotto un ulteriore requisito per poter accedere all'indennità in oggetto, non precisato prima: possono accedere all'indennità solo coloro che sono iscritti IN VIA ESCLUSIVA all'Ente.

Entro il 30 aprile p.v. si dovrà pertanto accedere tramite la propria area riservata all'integrazione della domanda e dichiarare ulteriormente:
- di essere iscritti ad Enpap IN VIA ESCLUSIVA, confermando in tal modo la domanda già presentata nei giorni scorsi;
- di NON essere iscritti a Enpap IN VIA ESCLUSIVA, annullando la richiesta fatta in precedenza.
Questa precisazione ha di fatto escluso tutti i liberi professionisti che sono in contemporanea anche lavoratori subordinati (indipendentemente dal ricorso o meno alla Cassa Integrazione o forme simili di sostegno); sembra altresì escludere anche coloro che sono contemporaneamente iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie.

Si rimanda per ogni ulteriore informazione al sito www.enpap.it.

______________________________________


Un decreto interministeriale del Ministero del Lavoro ha riconosciuto anche ai lavoratori autonomi e professionisti iscritti alle Casse previdenziali private (quale Enpap), il diritto a ricevere l'indennità pari a euro 600 per il mese di marzo 2020: si tratta di 200 milioni di euro stanziati nell'ambito del “Fondo per il reddito di ultima istanza” (articolo 44 del Decreto Cura Italia), destinati a questa categoria di contribuenti.

Per l'accesso all'indennità è prevista la seguente condizione di natura reddituale:

- gli aventi diritto sono individuati sulla base della distinzione in due fasce di reddito relativamente al 2018
a) reddito complessivo non superiore a euro 35.000, con attività limitata dai provvedimenti di restrizione legati all'emergenza sanitaria: questi soggetti, si desume dall'interpretazione della norma, dovrebbero avere diretto accesso all'indennità previa domanda;
b) reddito complessivo compreso tra euro 35.000 e 50.000, con attività che risulti cessata (chiusura di partita iva) oppure ridotta o sospesa a causa dell'emergenza sanitaria: la riduzione o sospensione dovranno essere comprovate tramite confronto tra reddito del primo trimestre 2020 e il reddito del primo trimestre 2019.

Se dal confronto si evince una riduzione del reddito 2020 pari almeno al 33%, allora si avrà diritto a presentare la richiesta di indennità.
Detta indennità non è cumulabile con altre erogazioni a sostegno del reddito.

Nella fase di pubblicazione del Decreto è stata eliminata la "regolarità contributiva" tra i requisiti per beneficiare dell'indennità.

La domanda potrà essere presentata ad Enpap a partire dal primo aprile 2020 e fino al 30 aprile 2020, in base alle istruzioni che verranno messe a disposizione dall'Ente stesso.

Con la presentazione della domanda il professionista, sotto la propria responsabilità, dovrà autocertificare:
- di essere lavoratore autonomo/libero professionista, non titolare di pensione;
- di non essere già percettore di altre misure a sostegno del reddito o del reddito di cittadinanza;
- di non aver presentato per lo stesso fine, domanda ad altro Ente di previdenza obbligatoria;
- di aver percepito nel 2018 un reddito complessivo non superiore ai limiti sopra individuati;
- di aver subito limitazioni dell'attività a causa dei provvedimenti restrittivi adottati per l'emergenza sanitaria (qualora il reddito 2018 risulti non superiore a euro 35.000) oppure di aver chiuso la partita iva o di aver subito una riduzione di almeno il 33% del reddito (qualora il reddito 2018 risulti compreso tra euro 35.000 e 50.000).

Alla Domanda andrà allegata copia del documento d'identità e codice fiscale del richiedente, nonché le coordinate bancarie per l'accredito.
Verranno effettuati controlli sulle domande e sulle autocertificazioni da parte degli Enti di previdenza, che poi trasmetteranno all'Agenzia delle Entrate e all'Inps l'elenco dei soggetti beneficiari, nonché ai Ministeri vigilanti per il monitoraggio dei limiti di spesa.
Informazioni e quesiti fiscali
Bilancio Partecipato 2021-2022
Altre pagine
Trasmissione dei dati al Sistema Tessera Sanitaria: rinvio dei termini per la trasmissione delle prestazioni incassate nel 2022 Limiti all'uso del contante e obbligo del Pos Trasmissione dei dati al Sistema Tessera Sanitaria: nuove regole 2021 Fatturazione elettronica - Obbligo per Forfettari e Minimi Detrazione spese per la scuola di specializzazione in psicoterapia DL Sostegni: contributo a fondo perduto Promemoria generale sul Sistema Tessera Sanitaria (STS) AGGIORNAMENTO del 15/04/2020: Indennità di 600 euro anche per i Professionisti iscritti agli Albi con Casse private Legge di bilancio 2020 - novità di rilievo Regime Forfettario - novità 2020 Assolvimento dell'imposta di bollo sulle fatture elettroniche Dispensa e documenti sugli aspetti fiscali della professione di psicologo Facsimile ritenuta d'acconto e altri documenti fiscali Trattamento IVA delle prestazioni di supervisione - Parere Prestazioni esenti o imponibili iva Indirizzo da inserire in fattura Intestazione fattura Marca da bollo Prestazione occasionale Detraibilità tassa iscrizione Detrazioni spese auto
Temi
Accesso area riservata Studi professionali Pagare il rinnovo annuale Timbro e tesserino Informazioni utili all'obbligo vaccinale D.L. n.44 del 01/04/2021 La PEC - Posta Elettronica Certificata Informazioni e quesiti fiscali Informazioni e quesiti legali Iscriversi, trasferirsi, cancellarsi e annotazione dell'attività psicoterapeutica Disturbi Specifici dell’Apprendimento (DSA) Preventivo, informativa e consenso alla privacy e alla prestazione professionale - GDPR Specializzazione e qualifiche Psymap Pubblicizzazione Eventi, Corsi e Master sul sito dell'OPL Richiesta patrocinio e uso delle sedi Psicologo online Tirocini Post-lauream: procedura di accreditamento sedi di tirocinio e tutor Aggiornamento dell'indirizzo PEO - Posta Elettronica Ordinaria ECM Aggiornamento dei dati nell'albo Accesso agli atti amministrativi C.T.U. Pubblicità
X
Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo facciamo uso dei cookie. I cookie sono un piccoli file di testo che vengono memorizzati sul dispositivo del visitatore quando questo naviga sui siti web tramite l'utilizzo del proprio browser preferito. Utilizziamo i dati raccolti grazie ai cookie per rendere l'esperienza di navigazione più piacevole e più efficiente in futuro. L'adozione e il successivo utilizzo dei cookie sono stati oggetto di una attenta analisi tenendo conto delle disposizioni vigenti e delle indicazioni e disposizioni fornite dal Garante Privacy negli anni, consultabili al seguente collegamento https://www.garanteprivacy.it/temi/cookie . Di seguito potete trovare il link dell'informativa estesa.
Rifiuta
Personalizza
Accetta