X PER GARANTIRTI UNA MIGLIORE ESPERIENZA DI NAVIGAZIONE QUESTO SITO UTILIZZA I COOKIES
Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per offrirti il miglior servizio possibile. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla nostra Cookie Policy ACCETTO
Bilancio partecipato 2021
Il Bilancio Partecipato è un’iniziativa innovativa dell’Ordine degli Psicologi della Lombardia (OPL), approvata con le delibere di Consiglio n.118 del 07/05/2020 e n.376 del 17/12/2020, che costituisce uno strumento di democrazia diretta attraverso cui iscritte e iscritti partecipano alle decisioni che riguardano l’utilizzo e la destinazione di una parte delle risorse economiche e finanziarie dell’Ente.

🎯 Obiettivo del processo del Bilancio partecipato è dare spazio all’espressione dei bisogni delle iscritte e degli iscritti e comprendere le esigenze dell’intera collettività condividendo metodi, finalità e obiettivi comuni.

Per quest'anno l'OPL ha destinato un budget di 50.000 € per il finanziamento dei progetti degli iscritti.


Il Bilancio Partecipato rappresenta un’occasione di apprendimento reciproco tra comunità professionale e organi di governo dell’Ente, riconoscendo la possibilità ai professionisti psicologi di incidere sulle scelte istituzionali e all’Ordine di realizzare alcune scelte strategiche di governo in modo più condiviso e partecipato.

Le voci di bilancio da sottoporre a partecipazione sono individuate dall’OPL con l’approvazione del bilancio preventivo. Le risorse destinate alla partecipazione sono definite nella misura che il Consiglio dell’OPL reputa destinabili e devono essere coerenti con i vincoli di finanza pubblica e di bilancio per la gestione dell’Amministrazione.

Dell’organizzazione e della gestione del processo partecipativo sono responsabili la Presidente e il Direttore amministrativo dell’OPL.

Scopri di più sul Bilancio Partecipato
Le fasi del progetto
Fase 1 - TERMINATA
31 ottobre 2021 - 31 gennaio 2022
Presentazione del progetto e raccolta delle proposte
Fase 2 - PROROGATA
1 febbraio 2022 - 31 marzo 2022
Valutazione da parte della Commissione
Fase 3 - TERMINATA
1 aprile 2022 – 30 aprile 2022
Pubblicazione dei progetti selezionati e votazione da parte degli iscritti
Fase 4
Da maggio 2022
Graduatoria finale, erogazione dei finanziamenti e rendiconto della partecipazione
Domande Frequenti
Come si vota?
Il processo di votazione era possibile fino alle 09:59 del 30 aprile 2022.

La votazione dei progetti era consentita solo alle iscritte e agli iscritti all’Ordine degli Psicologi della Lombardia. Ogni iscritto poteva votare un solo progetto per Azione (Promozione della cultura psicologica, Welfare di prossimità, Parità di genere e contrasto alle discriminazioni), per un totale di 3 voti per iscritto.
Qual è l’area tematica dei progetti?
I progetti proposti per il Bilancio Partecipato 2021/2021 devono riguardare il tema dell’Occupabilità, da declinarsi in una delle seguenti Azioni:
  • Promozione della cultura psicologica: tutte le azioni che hanno come obiettivo la diffusione della conoscenza della professionalità psicologica in uno o più dei suoi ambiti applicativi.
  • Tutela della professione: tutte le azioni che contribuiscono a mettere in evidenza e definire la specificità del pensiero, delle conoscenze, dei metodi, delle tecniche proprie del professionista psicologo marcando la differenza con le professioni limitrofe o con offerte di prestazioni fuori da ogni confine professionale.
  • Welfare di prossimità: tutte le azioni che contribuiscono a creare processi di empowerment all’interno di una comunità facendo emergere e rimettendo in circolo risorse e competenze latenti, coerenti con il contesto socio-economico e culturale, e in sinergia con le istituzioni e infrastrutture del territorio, pubbliche e private.
  • Parità di genere e contrasto alle discriminazioni: tutte le azioni il cui effetto atteso ha un impatto culturale o materiale sul tema della parità di genere (in ambito lavorativo, di rappresentazione sociale, nell’accesso a risorse ed opportunità materiali, nella promozione di reti di sostegno o per il raggiungimento di obiettivi comuni) e/o del contrasto alle discriminazioni basate sull’etnia, il luogo di nascita, lo status socio-economico, le abilità fisiche o intellettuali.

⚠️ Saranno escluse dalla selezione, le proposte che, pur pertinenti alle aree tematiche indicate, incidano negativamente sugli equilibri di Bilancio dell’Ente con richieste oltre il budget prefissato.


Come verranno selezionati i progetti?
La Commissione selezionerà un numero massimo di 10 progetti tra quelli pervenuti che saranno poi sottoposte alla votazione da parte della Comunità dell'OPL.

Le proposte pervenute saranno valutate dalla Commissione attraverso un pool di criteri quantitativi:

1) Chiarezza del progetto e degli obiettivi, con particolare riguardo a idee e progetti innovativi e originali
2) Fattibilità tecnica e giuridica degli interventi
3) Qualità e pertinenza dell’analisi del contesto
4) Individuazione precisa degli stakeholder e dei beneficiari
5) Stima dei costi
6) Radicamento sul territorio regionale, provinciale, comunale e/o di quartiere
7) Progettazione partecipata e capacità di rete
8) Stima dei tempi di realizzazione
9) Caratteristica del perseguimento dell’interesse generale e territoriale
10) Compatibilità con i settori di intervento e con le risorse finanziarie a disposizione
11) Compatibilità rispetto agli atti già approvati dall’OPL

👉 Leggi QUI i punteggi per ogni criterio.


LA COMMISSIONE

La Commissione di valuazione ha il compito (1) di verificare e valutare le proposte ricevute, (2) redigere le proprie osservazioni sulla ricevibilità o esclusione dei progetti.

La Commissione è composta da persone di qualificata e comprovata esperienza:
  • Maura Carta (in via di sostituzione per dimissioni)
  • Gabriella Ghidoni 👉 CV
  • Giordano Golinell 👉 CV
  • Chiara Iacono 👉 CV
  • Alessandra Zimmitti 👉 CV

Quanti progetti verranno approvati?
La Commissione approverà un minimo di 1 e un massimo di 10 progetti per ciascuna delle Azioni previste.

I progetti scelti saranno quindi sottoposti al voto da parte delle iscritte e degli iscritti all'OPL.
A quanto ammonta il finanziamento?
Il finanziamento totale per il progetto Bilancio Partecipato ammonta a 50.000 €.

L’OPL garantisce il finanziamento dei primi 5 progetti vincitori, il primo per ogni azione proposta e con un tetto massimo di 10.000 € ciascuno (oneri compresi). Eventuali progetti che dovessero collocarsi ex equo al quinto posto, saranno valutati dal Consiglio, che deciderà quale premiare e realizzare.

Il finanziamento sarà liquidato in tranche trimestrali, dietro presentazione di regolare fattura sulla base della rendicontazione trimestrale delle attività.

Nel caso in cui i progetti selezionati non dovessero esaurire il finanziamento totale, le risorse disponibili verranno erogate ai progetti restanti, sulla base di un’unica graduatoria in ordine di valutazione a punti.
Contattaci per maggiori informazioni
Per altre informazioni compila questo form