X PER GARANTIRTI UNA MIGLIORE ESPERIENZA DI NAVIGAZIONE QUESTO SITO UTILIZZA I COOKIES
Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per offrirti il miglior servizio possibile. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla nostra Cookie Policy ACCETTO
SISLEJ XHAFA
per la psicologia dei diritti umani dell'OPL
1970, Peja, Kosovo, vive a New York.

Già a partire dagli anni novanta Sislej Xhafa ha iniziato la sua migrazione artistica ed esistenziale, lasciando il suo Paese prima alla volta di Londra per studiare in una scuola d’arte, poi alla volta dell’Italia. Si è diplomato a Firenze presso l’Accademia di Belle Arti. Ha risieduto nel nostro paese per una decina di anni, fino a che non è partito per gli USA. La sua è stata ed è una vita in migrazione, tematica presente in tutti i suoi lavori. Le sue opere sono state esposte in molti musei e istituzioni nel mondo come la Biennale di Venezia di Valencia, Shenzhen, i Musei Madre di Napoli, il MAXXI di Roma, il MART di Trento, lo SMAK di Gent, il Ludwig Museum di Budapest, il 21st Century Musem of Contemporary Art a Kanazawa. In Sislej Xhafa, vita e arte trovano una coincidenza stringente considerato che tutte le sue opere pongono al centro il tema migratorio che, come già detto, lo riguardano personalmente, ma riguardano anche il suo popolo, che con la sua arte vuole rappresentare. Tuttavia, benché egli abbia studiato a Londra, è in Italia che ha iniziato la sua carriera artistica, realizzando una serie di opere centrali non solo per il suo percorso artistico, ma per noi tutti.