pixel facebook
Portale in caricamento
Accedi con credenziali OPL
INVIA Non ricordo il mio numero di iscrizione all’ordineRecupera password
Inserire il numero di iscrizione all'ordine e la data di nascita per reimpostare la password
Non ricordo il mio numero di iscrizione all'ordine Torna al login
INVIA
Torna al login
INVIA
bottone apertura menu mobile
NoMessaggio
X
NoMessaggio
X
PAROLE PIU' RICERCATE
CERCA
11/01/2021
OPL ti informa: trasmissione dei dati al Sistema Tessera Sanitaria - Nuove regole a partire dal 2021
immagine articolo OPL ti informa: trasmissione dei dati al Sistema Tessera Sanitaria - Nuove regole a partire dal 2021 Leggi gli approfondimenti nella pagina "Come fare per - Informazioni e quesiti fiscali" QUI

Con Decreto del 19/10/2020 (pubblicato in GU n. 270 del 29/10/2020) il MEF ha introdotto nuove regole in merito agli obblighi di trasmissione al Sistema Tessera Sanitaria dei dati relativi alle prestazioni di natura clinico/sanitaria erogate a persone fisiche private.

Le nuove regole, che si applicano a partire dal 2021, riguardano sostanzialmente due ambiti:

1. termine per l'invio dei dati;
2. nuove informazioni da integrare per la trasmissione.

1. Termine per l'Invio dei dati (articolo 7 del Decreto):
leggere il seguente aggiornamento: https://www.opl.it/public/files/16602-Aggiornamento_STS.pdf 
 
2. Nuove informazioni da integrare per la trasmissione (articolo 2 del Decreto): con riferimento alle spese per prestazioni sanitarie effettuate dal 1° gennaio 2021, ai fini della trasmissione al Sistema TS si dovranno indicare tre nuovi dati:
-tipo di documento fiscale;
- aliquota iva o “natura iva” della prestazione (esente);
- indicazione dell'esercizio dell'opposizione da parte del Paziente alla messa a disposizione dei dati all'Agenzia delle Entrate per la dichiarazione precompilata: in questa fattispecie, i dati dovranno essere inviati al Sistema TS senza indicazione del codice fiscale del Paziente.

Si ricorda, infine, che già a partire dal 2020 erano state introdotte informazioni precise relative alla modalità di pagamento della prestazione sanitaria a seguito dell'introduzione dell'obbligo di pagamento “tracciato”.

A titolo di completezza, si rileva che la trasmissione dei dati relativi alle prestazioni sanitarie, così strutturata, assolve anche alla finalità di tracciamento delle fatture che non possono essere oggetto di fatturazione elettronica e che, in tal senso, non transitano attraverso il Sistema di Interscambio dell'Agenzia delle Entrate.
Condividi questa notizia su