Skip to Content

Ordine Psicologi della Lombardia

Accedi con credenziali OPL
INVIA Non ricordo il mio numero di iscrizione all’ordine Recupera password
Inserire il numero di iscrizione all'ordine e la data di nascita per reimpostare la password
Non ricordo il mio numero di iscrizione all'ordine Torna al login
INVIA
Torna al login
INVIA
bottone apertura menu mobile
NoMessaggio
X
NoMessaggio
X

Eventi Patrocinati OPL

Torna all'elenco
LE SCARPE GIUSTE _ FUTURE WORKSHOP VERSO UN CAMBIAMENTO POSSIBILE. Condividere la cultura del lavoro in gruppo interpersonale, per favorire la collaborazione tra professionisti e promuovere il benessere relazionale nelle famiglie in conflitto ...
Data evento: dal 08/10/2021 al 22/10/2021
Orari: dalle 14.30 alle 18.30
Luogo evento: Sala Pietro Pensa _ Comunità Montana Valsassina, Valvarrone, Val d'Esino e Riviera via Fornace Merlo 2, BARZIO (LC)

Organizzato da:  Epeira_Incontrare il conflitto APS in collaborazione con Comunità Montana Valsassina Valvarrone Val d’Esino e Riviera

Scegliere un paio di scarpe è esperienza personale comune a tutti.
Chi predilige il lato estetico, chi quello ergonomico, chi studia i materiali, chi sceglie a caso: comunque, alla fine di una più o meno ponderata ricerca, una scelta si impone.
Spesso la valutazione è guidata dalla funzione delle calzature: sport, lavoro, tempo libero.
È un modo per esprimere sé stessi in relazione al proprio ruolo e al contesto in cui si sviluppano le proprie azioni e relazioni.
Le nostre scarpe raccontano il nostro modo di attraversare la vita insieme agli altri.
Tutto questo ha un rilievo anche in ambito professionale, dove siamo alla costante ricerca di uno stile funzionale, che ci permetta di operare in una condizione di benessere e che possa favorire, possibilmente, il benessere altrui.
Applichiamo questa immagine alle professioni che si occupano dei problemi e delle crisi familiari, dove spesso si consiglia “quale tipo di scarpe scegliere”, dove può essere utile un confronto su quali siano le scarpe “giuste” da indossare e da far indossare, in base al terreno sul quale ci si muoverà insieme.
Ecco allora la nostra proposta: un percorso di confronto per cercare insieme le scarpe giuste.

Obiettivi 
L’incontro è volto a:
  • consentire un’esperienza di formazione non frontale, basata sullo scambio di esperienze e prospettive professionali alla pari;
  • permettere uno scambio di esperienze in ottica di miglioramento personale e di sistema;
  • far luce su una situazione problematica comune, complessa e sfaccettata come quella
che riguarda le famiglie ed il conflitto, per generare progetti sul futuro e per discutere come questi progetti possono diventare cronoprogrammi da realizzare;
  • favorire la condivisione delle problematiche vissute nei differenti versanti professionali;
  • favorire il confronto tra diversi punti di vista su vicende comuni;
  • formulare soluzioni concrete e proposte di azione basate sulle esperienze personali dei partecipanti in modo che ciascuno possa metterle in pratica anche individualmente;
  • enfatizzare il pensiero critico, l'apprendimento, il lavoro di squadra, la democrazia e l'empowerment, attraverso un format il cui focus è la conoscenza reciproca e l’esplorazione innovativa dei temi anche attraverso il pensiero creativo;
  • fondare nuove “buone” prassi per garantire una rete di supporto basata sul benessere di tutti gli attori coinvolti (utenti e professionisti) ciascuno per le proprie specifiche competenze e funzioni;
  • sviluppare azioni di collaborazione future, concrete e sostenibili;
  • sperimentare un piccolo spazio di benessere relazionale tra professionisti che desiderano conoscersi e…gustare un buon caffè accompagnato da ottimi biscotti!

Programma
24 settembre 2021 dalle 14.30 alle 18.30
CONOSCERSI E RICONOSCERSI
Attività di presentazione e conoscenza
Introduzione all'incontro, condivisione del tema, spiegazione della metodologia
1° FASE: indagine critica ed esperienze negative, limiti, ostacoli nella situazione attuale di lavoro con le famiglie in conflitto (LA LAMENTAZIONE)

8 ottobre 2021 dalle 14.30 alle 18.30
2° FASE: espressione di desideri, sogni, fantasie e opinioni sul futuro, pensandosi nel lavoro con le famiglie in conflitto, in una sessione di generazione di idee libera (L’UTOPIA)

22 ottobre 2021 dalle 14.30 alle 18.30
3° FASE: I 3 passi verso il cambiamento, per realizzare e rendere praticabile l’utopia. Il piano di azione di ciascun professionista, i 3 passi del gruppo e rilancio finale (l’IMPLEMENTAZIONE)
Sarà a disposizione dei partecipanti, che ne fruiranno liberamente durante tutto l'incontro, un buffet con bevande e stuzzichini.
Il percorso formativo sarà condotto e facilitato dal dott. Luigi Maniglia, la Dott.ssa Paola Martinelli e la dott.ssa Micol Gillini, coadiuvati dagli altri membri del Comitato di Senso, Avv. Elena Barra, Dott.ssa Franca Bertaggia e Dott. Cristiano Mauri.

Le iscrizioni si possono fare esclusivamente online, accedendo alla sezione dedicata all’evento presente nella home page www.epeira.eu
I posti sono limitati. Verrà data priorità ai professionisti del territorio lecchese.
Per partecipare è necessario iscriversi a tutte e tre le giornate formative; i relativi crediti verranno riconosciuti solo a fronte della partecipazione ad almeno l’80% del monte ore totale (12 ore).

Per informazioni
cell. 346 3220400
info@epeira.eu
info.paolamartinelli@gmail.com


Condividi questo evento su   
Disclaimer Nella sezione “EVENTI” del sito, OPL offre ai propri iscritti e ai cittadini un servizio di informazione su eventi, corsi e iniziative d’interesse nella divulgazione e formazione della psicologia, non necessariamente promosse e/o patrocinate da OPL , bensì su iniziativa di soggetti terzi.
Pertanto si declina ogni responsabilità circa eventuali errori, disservizi e/o inadempimenti con riferimento agli eventi, corsi e iniziative non espressamente organizzati e/o patrocinati da OPL.